• TSU mutuo tasso fisso: 7,4875% - tasso variabile: 7,0375%
  • TSU leasing immobiliare tasso fisso: 9,0750% - tasso variabile: 8,3500%
  • TSU aperture di credito oltre 5.000: 15,3375%
  • TSU anticipi e sconti oltre 200.000: 8,4000%
  • TSU scoperti oltre 1.500: 23,3125%
  • Tasso BCE 0,00%
  • Tasso legale dal 01/01/2017 0,1%

DOTTRINA


Scarica l'allegato
Anamnesi dell’euro e possibili cure

di: Marcello Minenna


Sommario: 1. Una valuta, un tasso di interesse. - 1.1. La Germanizzazione dei tassi di interesse dell’Eurozona. - 1.2. L’europeizzazione dei debiti pubblici dell’eurozona. - 2. La disgregazione della struttura a termine dei tassi dell’eurozona. - 2.1. La nazionalizzazione dei debiti pubblici dell’eurozona. - 2.2. L’intermediazione da spread. - 2.3. Le valute ombra. - 2.4. Il debito pubblico in valuta estera e la svalutazione “ombra. - 2.5. Il quanto spread e la “rottura” dell’euro. - 3. Determinanti del surplus commerciale tedesco. - 3.1. Il sistema di cambi fissi. - 3.2. L’impatto degli spreads. - 3.3. Il “vendor financing”. - 4. Disfunzioni architetturali – Il saldo target - 4.1. Il rischio sistemico annidato nel sistema di pagamenti target. - 4.2. La mutualizzazione del rischio di credito del sistema finanziario tedesco sull’eurozona. - 5. Gli interventi della Bce per fronteggiare la crisi finanziaria. - 5.1. Il securities market programme (smp). - 5.2. Le long term refinancing operations (ltro).  - 5.3. Le outright monetary transactions (omt). - 5.4. Il quantitative easing (qe). - 6. Le cure per l’eurozona. - 6.1. La sospensione del pagamento degli interessi sui titoli governativi nel bilancio Bce. - 6.2. Il programma di rifinanziamento del debito pubblico europeo. - 6.3. Una proposta alternativa di monetizzazione.

 

Figura 2. Confronto, per paese, della variazione percentuale di debito pubblico detenuto dagli altri paesi membri nel 2000 e nel 2007