• Tasso legale dal 01/01/2019: 0,8%
  • TSU mutuo tasso fisso: 7,2625% - tasso variabile: 6,9125%
  • TSU leasing immobiliare tasso fisso: 8,9500% - tasso variabile:7,9375%
  • TSU aperture di credito oltre 5.000: 14,5000%
  • TSU anticipi e sconti oltre 200.000: 7,8750%
  • TSU scoperti oltre 1.500: 23,2000%
  • Tasso BCE 0,00%

Conti correnti



Finalità

La perizia sul conto corrente è volta a verificare l’esistenza di illegittimi addebiti collegati alle aperture di credito, indicando l’effettivo credito (o minor debito) risultante.

Il principio guida dell’elaborato peritale è quello di rendere accessibile a tutti il contenuto quantitativo, per ovviare al problema che spesso si configura nelle perizie tecniche, ovvero la loro difficile interpretazione. Siamo convinti che una perizia, per essere efficace, debba essere chiara sia all’avvocato, sia al richiedente in genere e al magistrato. Pertanto, nell’elaborato ogni affermazione dal carattere tecnico è accompagnata da spiegazioni e chiarimenti espressi in linguaggio semplice e diretto.



Le analisi

Usura oggettiva

Art. 644 comma 1 c.p.

“Chiunque, fuori dei casi previsti dall’articolo 643, si fa dare o promettere, sotto qualsiasi forma, per sé o per altri, in corrispettivo di una prestazione di denaro o di altra utilità, interessi o altri vantaggi usurari [c.c. 1448, 1815], è punito con la reclusione da due a dieci anni e con la multa da euro 5.000 a euro 30.000.”

Si configura il reato di usura oggettiva quando il tasso applicato (comprensivo di tutti gli oneri collegati all’erogazione del credito) è superiore al Tasso Soglia di Usura.

Usura pattizia

Sempre secondo quanto stabilito dall'art. 644 comma 1 c.p., è inoltre possibile controllare la c.d. usura pattizia, tramite la verifica della legittimità dei tassi di interesse debitori pattuiti nei contratti di apertura di credito.

 

Anatocismo

La perizia ridetermina il saldo del conto corrente epurandolo da eventuali interessi anatocistici (secondo i differenti orientamenti giurisprudenziali), determinando l’aggravio di costo subìto dal cliente ai sensi dell’art. 1283 c.c.: “In mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi.”




Desideri maggiori informazioni su questo servizio?
Contattaci scrivendo a info@almaiura.it